Può capitare sempre più spesso di trovare in offerta un buon set contenente un’ampia varietà di carne, parte della quale dovrà essere surgelata. Vediamo insieme come fare per scongelarla nel modo giusto, senza rovinare la carne.

Ormai capita sempre più spesso di acquistare un set di carne contente una proposta molto vasta, come questo. Se decidiamo di acquistarlo per una cena tra amici forse saremo in grado di consumarlo tutto in una volta, ma è molto più probabile che decideremo di congelare una parte del nostro set per conservare la carne e consumarla più avanti.

Ovviamente, una domanda che spesso ci poniamo è: la carne surgelata mantiene il sapore di quella fresca? La risposta è sì! Ma a patto che si scongeli nel modo più adeguato.

No alla temperatura ambiente

Per essere sicuri di mangiare un cibo sano dobbiamo assolutamente evitare di scongelare la carne (di qualsiasi tipo) a temperatura ambiente o, peggio, poggiandola su una fonte di calore. Questa pratica potrebbe portare alla proliferazione di batteri che, per l’appunto, amano le temperature gradevoli.

Dal surgelatore al frigo

Proprio per questo motivo, la pratica migliore è senza dubbio quella di spostare la carne surgelata all’interno del frigorifero. Ovviamente la nostra carne si ritroverà in un ambiente con una temperatura più alta rispetto alla precedente, il che attiverà il processo di scongelamento. Va da se che, scongelandosi, comincerà a perdere del liquido, per questo è utile riporla su un piatto o in un contenitore così da evitare che il liquido rilasciato vada a passeggio nel nostro frigo e faccia amicizia con gli altri alimenti presenti. 

Non si tratta certo di un processo veloce, anzi, è importante ricordarsi di spostare la carne nel frigo la sera prima se vogliamo mangiarla per pranzo. Sebbene le tempistiche varino a seconda dello spessore del taglio, di media si impiegano sulle 12 ore per il completo scongelamento. Per essere certi che la carne sia completamente scongelata, sarà sufficiente punzecchiarla con una forchetta o anche uno stecchino: se l’intero pezzo di carne risulta morbido vuol dire che si è completamente scongelato anche all’interno. Qualora invece dovesse risultare ancora congelato, dobbiamo aspettare ancora.

Scongelare la carne in acqua fredda

Avete mai provato a fare un bel bagno alla vostra carne surgelata? Ecco, per noi questo rimane uno dei metodi più adatti al nostro scopo. E' molto semplice: la carne deve essere messa all’interno di una busta per alimenti, meglio ancora se sigillata e quindi all’intero di una ciotola. Disponetela nel lavandino e aprite la cannella (sì, si chiama così!) e lasciate scorrere acqua fredda. Come nel caso del passaggio in frigorifero, l’acqua fredda avrà in realtà una temperatura più bassa rispetto a quella del frizer, pertanto la carne procederà a scongelarsi velocemente. IMPORTANTE: questo metodo può essere usato solo se prevedete di magiare la carne subito dopo averla scongelata. Non è assolutamente consigliabile riporla in frigo dopo averla immersa nell’acqua perché, anche in questo caso, rischiamo un assalto di batteri.

Scongelare la carne nel microonde

Si tratta sicuramente di un metodo più veloce, ma - sebbene sia un’amante indiscussa di questo genio della tecnologia - bisogna ammettere che non si tratta della pratica più salubre. Anche in questo caso corriamo il rischio di scongelare solo la parte esterna, o, peggio, tenerlo tanto lungo da riuscire a scongelare anche il cuore della carne, ma cucinandone l’esterno. Vi assicuro che il gusto ne risentirebbe totalmente. Certo, se proprio non avete tempo il microonde rimane l’unica salvezza: l’importante è fare le cose con accortezza e quindi prestate attenzione all’utilizzo della funzione defrost e rispettate i tempi indicati sul vostro microonde. 

La vostra nonna vi ha insegnato altri metodi infallibili? Raccontateci la vostra esperienza!